mercoledì 23 marzo 2011

Julie&Julia di Julie Powell

Chi di voi ha visto il film alzi la mano! IOIOIOIO
Ebbene sì.. dopo aver visto il film, non contenta, ho letto anche il libro, ma: è stato un errore! Un grosso errore! Avrei dovuto accontentarmi del film, perché il libro non è stato all'altezza!!


Per chi non lo sapesse, si tratta di un racconto basato su due storie realmente accadute. Julie Powell è una trentenne che vive la sua età come un momento di crisi, soprattutto per quanto riguarda il lavoro (eccomiii). Chissà, molte segretarie magari si sentiranno chiamate in causa perché spesso e volentieri si sentono frustrate e umiliate. Me compresa.

Infatti, mii sono totalmente rispecchiata in Julie, perché, arrivata a questa età, mi ritrovo con un pugno di mosche in mano e mi chiedo se dovrà essere così per tutta la vita.. Questa sensazione di inutilità, il fatto di trascorrere giornate intere fuori casa per poi chiedersi: "ma oggi, cosa ho combinato di buono?"... C'è anche il problema di sapere e di decidere COSA fare nella vita, perché io, sinceramente, non l'ho ancora capito!

Ecco, il libro parla di tutto questo oltreché di cucina, più precisamente della cucina francese. A volte ho avuto l'impressione che la scrittrice si dilungasse un po' troppo sulla descrizione delle ricette ed è inevitabile il disgusto per l'eccesso di burro, però qualcosa di buono c'è: è sicuramente un racconto ironico che fa riflettere. Julie si sentiva persa, ma ce l'ha fatta! Ha trovato uno "spirito guida" che le ha dato la forza e il coraggio di mettersi in discussione ed è riuscita a trovare la sua strada.
PS: Vi consiglio di fare un giretto su YouTube per scovare i video della vera Julia Child, troppo simpatici e rimarrete a bocca aperta ripensando alla magnifica e grandiosa Meryl Streep, che si conferma di nuovo attrice da Premio Oscar!
PPS: per chi conosce l'inglese, vi consiglio di visitare il blog di Julie Powell http://juliepowell.blogspot.com/
PPPPPPPS: Ma qualcuno di voi è rimasto sconvolto dalla scena delle aragoste??? Volevo morire! Peggio di un film dell'orrore!!!

"Una segretaria del Queens aveva rischiato il matrimonio, la salute mentale e il benessere dei suoi gatti per cucinare tutte le 524 ricette dell'Arte della cucina francese - il libro che cambiò la vita di migliaia di cuochi americani senza servitù - in un solo anno. Lo stesso anno in cui compì trent'anni. Fu la cosa più dura e coraggiosa che una codarda come lei avesse mai fatto, la migliore in assoluto, e non ce l'avrebbe fatta senza Julia".

3 commenti:

  1. Sono pienamente d'accordo con te!!! Per la prima volta posso dire che il film super di gran lunga il libro!!! non so se è per la presenza della mitica Meryl Streep,o perché Julie Powell è molto meno "depressa" nel film che nel libro... fatto sta che il film batte il libro 100:1 senza ombra di dubbio!!!

    RispondiElimina
  2. Ho il libro, prestato (cosa che non capita mai perchè li acquisto sempre...) ormai da piu' di 4 mesi e non sono ancora riuscita ad aprirlo... ho letto recensioni contrastanti, sarà ora che mi faccia un'idea personale... prometto di ripassare di qui una volta finito.
    Anche a me piace il tuo blog, anche perchè ci sono molti libro che non conosco, ne proverò uno sperando di essere sulla tua lunghezza d'onda, cosi' poi andrò quasi sul sicuro... ;)
    ciao
    Ale

    RispondiElimina
  3. @Alessia: sono contenta che ti piaccia il mio blog! Sei la benvenuta, puoi sbirciare quanto vuoi ;-)
    Comunque ti confermo.. a me è piaciuto molto di più il film!!

    RispondiElimina

Abbuffiamoci di parole!!!