giovedì 15 settembre 2011

I CLASSICI: Jane Eyre di Charlotte Brontë

Ciao a tutti e bentrovati!
Ho una sorpresa in serbo per voi, ma ve ne parlerò più in là... 
Intanto un’altra piccola novità del blog. Una volta al mese posterò una recensione su un classico della letteratura a mia scelta, che ne dite? Ne ho letti talmente tanti all’università (e anche dopo) che vorrei condividerli con voi.
Non posso che iniziare con uno dei miei romanzi preferiti in assoluto: "Jane Eyre" (1847). Alzi la mano chi non lo ha mai letto!!! Ahi ahi ahi se non l’avete ancora fatto dovete assolutamente rimediare! Un capolavoro!
La piccola Jane, orfana dei genitori, viene accolta da alcuni parenti che però la trattano malissimo. Viene quindi affidata a una scuola di carità, dove i bambini sono votati alla sofferenza, al lavoro e ai sacrifici. Ma Jane fin da bambina, si dimostra forte e coraggiosa. Crescerà in questo istituto dove poi si affermerà come istitutrice. Grazie al suo lavoro trova un’occupazione presso la dimora di Thornfield Hall, il cui proprietario è il misterioso Mr. Rochester. La vita di Jane scorre tranquilla, dedicandosi all’educazione di Adele, figlia adottiva del padrone di casa. Finché un giorno Mr. Rochester si presenta a casa e la vita di Jane verrà sconvolta. Nasce immediatamente uno stretto rapporto tra i due, anche se tormentato, fino a quando Rochester (che doveva inizialmente sposarsi con un’altra) chiede la mano di Jane.
Ma Thornfield Hall nasconde un segreto, che verrà svelato proprio il giorno delle nozze e la vita di Jane ne uscirà distrutta.
Adoro questo romanzo perché il personaggio di Jane è positivo: è una ragazza indipendente, autonoma, forte e volitiva. Un esempio per tutte le donne. Non si lascia abbattere dalle immense tragedie che pure le accadono intorno, a cominciare dalla morte dei genitori. Quando finalmente trova l’amore, sorgono altri problemi apparentemente insormontabili, ma lei va avanti.
Mr. Rochester, in una bellissima scena romantica la descrive così: “... essere strano e quasi soprannaturale”.

Sicuramente qualcuno di voi ha visto i diversi film che hanno girato basandosi sul romanzo. Uno di questi che ho visto non so quante volte, mi piace molto: è del 1996, con William Hurt e Charlotte Gainsbourg. I personaggi sono interpretati magnificamente da questi due bravissimi attori e la trama non si discosta troppo dal libro, tranne per alcuni particolari.
Chi di voi l’ha letto o ha visto il film? Quale dei due vi è piaciuto di più? :-)



16 commenti:

  1. Magnifica idea i classici sono sempre i classici! Io non saprei che scegliere fra il film ed il libro mi sono piaciuti tutti e due immensamente!
    *_*

    RispondiElimina
  2. Bella idea: adoro i classici :D
    Jane Eyre mi piace molto anche se delle sorelle Bronte preferisco Cime tempestose.
    Aspetto il prossimo classico...e non!

    RispondiElimina
  3. Bellissima idea e fai benissimo, spesso ci concentriamo su cose nuove perdendoci i veri capolavori...ora te lo confesso, io non l'ho mai letto, forse ci ho provato e non ci sono riuscita, hai presente quando proprio non ti prende??
    In compenso il film da te citato lo vedo ogni volta che lo mandano, e mi piace sempre!!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  4. Ma sai che ho comprato questo libro quando ancora facevo le superiori e non l'ho ancora letto?
    Se non ne parlavi in questo post non avrei neppure ricordato di averlo.
    Mi sa che dovrò andare alla riscoperta del "classico"...

    RispondiElimina
  5. Oh mamma! Questo è stato il libro della mia adolescenza! L'ho semplicemente amato.
    E sono d'accordo con te sul film, quello del '96 è la versione migliore :) Dirti quale sia il mio preferito fra i due, è impossibile. trovo che siano due linguaggi espressivi troppo diversi per essere messi a confronto. Il libro ha fatto cavalcare la mia fantasia, ho immaginato la casa, gli abiti, i ruomori e le grida. Il film ha contestualizzato le mie immagini e mi ha fornito dettagli, impressioni attraverso un taglio.

    RispondiElimina
  6. Adoro! Lo riletto tante volte all'età di 16, 17 anni. Tra i film mi piaceva quello dell 1983 con Zelah Clarke, Timothy Dalton. Magari perche era il primo che ho visto.
    Ne è uscito uno nuovo con Mia Wasikowska. Mi piace la musica, è di un compositore italiano - Dario Marinelli.
    http://www.youtube.com/watch?v=e8PLpXvhtlc

    RispondiElimina
  7. Che bella idea CHiara!! Mi sembra giusto rispolverare anche un po'i classici.. difficilmente se ne parla nei blog!!! Libro letto.. film non ne ho mai visto nessuno!! Prima o poi mi rifarò!

    RispondiElimina
  8. io amo le sorelle bronte e i loro libri così romantici e travolgenti! un bacio!

    RispondiElimina
  9. Sono contenta che vi sia piaciuta questa idea.. allora ve la riproporrò il prossimo mese! ^_^

    RispondiElimina
  10. siiiiiiiiiiiii,ho visto anch'io quel film,mi e' piaciuto molto,ma non posso fare paragoni con il libro perche' non l'ho letto,comunque la trama e' molto affascinante!buona domenica!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. vorrei leggerlo.. sarei curiosa di sapere quanti anni aveva charlotte quando ha fatto questo romanzo qualcuno lo sa? e poi quali sono i pezzi autobiografici?

    RispondiElimina
  12. @Sharon: Allora Sharon. Posso dirti che Charlotte Bronte aveva 31 anni quando ha scritto questo romanzo. Inoltre, le sorelle Bronte, dopo la morte della madre, vengono spedite in una scuola femminile nel Lancashire, scuola che ricorda molto la Lowood School di "Jane Eyre", per le condizioni insostenibili in cui devono vivere e studiare le ragazze. Queste condizioni, tra l'altro, hanno portato alla morte le due sorelle maggiori di Charlotte.

    RispondiElimina
  13. Ciao, l'ho letto solo di recente e mi è piaciuto tantissimo (ne ho parlato ampiamente anche nei miei blog).
    Trovo che sia davvero un capolavoro e mi chiedo perché ho aspettato tanto a leggerlo.
    Adesso voglio leggere tutto quello che trovo di Charlotte e delle altre sorelle Bronte. Con calma, perché le cose belle vanno dosate con cura!

    RispondiElimina
  14. Ah! Il film non mi è piaciuto particolarmente perché difficilmente apprezzo un film dopo aver letto il libro.

    RispondiElimina
  15. @Alchemilla: sì è un capolavoro, concordo pienamente con te! ^_^ps: il problema è che quando trovo un libro meraviglioso lo DIVORO!!!!
    Devo dire che anch'io dopo aver letto il libro, poi solitamente i film tratti da questi non mi piacciono, ma il film di Jane Eyre che ho citato l'ho trovato bello, appassionante e molto vicino al libro! Tra l'altro mi sono ricreduta con "Il Diavolo veste Prada"! Mi è piaciuto molto di più il film che il romanzo! :P

    RispondiElimina
  16. Il Diavolo veste Prada è bellissimo!!!
    Il libro non l'ho letto però...

    RispondiElimina

Abbuffiamoci di parole!!!