lunedì 5 settembre 2011

Something Borrowed di Emily Giffin


Come promesso, eccomi qui a parlarvi di nuovo di libri! Prima però volevo segnalarvi un’iniziativa molto simpatica del sito il mio libro, tramite il quale ho pubblicato il mio romanzo (a proposito, grazie Ale per le tue bellissime parole!): diventa talent scout! Potete leggere in anteprima le prime pagine di tantissimi romanzi di autori esordienti e non. Alla fine dell’anteprima potete decidere se diventare talent scout, a quel punto vi iscrivete al sito in maniera totalmente gratuita e potrete leggere gratuitamente il romanzo per intero. Alla fine dovrete scrivere una recensione e le più belle verranno pubblicate sulla prima pagina del sito. Attualmente sto leggendo “Non chiudo mai la porta a chiave” di Elena Lo Muzio che recensirò anche qui non appena lo finisco.
Ma veniamo a noi: perché ho scritto il titolo originale di questo romanzo della Giffin? Beh l’ho letto in inglese.. l’ho comprato all'aeroporto di Washington perché volevo acquistare almeno un libro in lingua originale, ma dopo le prime pagine ho capito che l’avevo già letto in italiano: “Piccole confusioni di letto”. Pazienza! In originale è tutta un’altra cosa!
Le protagoniste sono Rachel e Darcy, due quasi trentenni completamente diverse, ma amiche per la pelle fin da bambine. Darcy sta per sposarsi col bellissimo Dex che le è stato presentato proprio da Rachel, perché pensava che sarebbero stati perfetti l’uno per l’altra. Fino al giorno del trentesimo compleanno di Rachel. Dex riaccompagna la festeggiata a casa e... finiscono a letto insieme. Il giorno dopo si convincono del fatto che è stato un errore e che non dovrà ripetersi mai più, purtroppo, però, non riescono a stare lontani. Nel frattempo Rachel deve aiutare Darcy nei preparativi del matrimonio in quanto damigella d’onore, ma è combattuta tra due fuochi.
Come andrà a finire? Non ve lo dico! ;-) Sono rimasta combattuta per tutto il tempo della lettura del romanzo, perché il tradimento è una faccenda che proprio non digerisco, per me non esistono scuse di alcun genere che possano giustificare un'azione di questo tipo. Dall’altra parte, però, se due persone si accorgono che sono fatte l’una per l’altra, che sono sempre state innamorate ma non se ne erano rese conto, come ci si deve comportare in questi casi? E’ più importante l’amore o l’amicizia? A voi l’ardua sentenza.

7 commenti:

  1. ho letto questo libro e se ci riferiamo solo ai protagonisti del romanzo io concederi delle attenuanti dato che anche Darcy ha qualcosa da farsi perdonare... se entriamo nella vita reale io direi ben venga l'accorgersi di essere innamorati ma MAI tradire! a quel punto meglio essere sinceri con se stessi ed aver il coraggio di dire la verità!

    RispondiElimina
  2. ciaoooo,e' una scelta molto difficile,amore o amicizia?Bisogna trovarsi nella situazione prima di decidere perche' ogni storia e' una cosa a se',bisogna analizzare tanti fattori,a volte poi si fa' una scelta diversa dai propri ideali

    RispondiElimina
  3. Molto bella questa cosa dei talent scout e complimenti per il tuo libro!

    RispondiElimina
  4. MMMMM finchè parliamo di romanzi OK! considerando quello che poi attraversano i personaggi di questo libro devo dire che tifavo per la coppia "fedifraga"... ma nella vita NO! meglio essere onesti tanto alla fine viene tutto a galla :))))

    RispondiElimina
  5. ciao Chiara
    l'ho letto anch'io in inglese e l'ho trovato divertentissimo!
    Anche io ho fatto il tifo per la coppia "clandestina" però penso che nella vita il grande amore non può essere una scusa per calpestare gli amici più veri.
    A presto, ciao

    RispondiElimina
  6. Amore o amicizia?!?! Meglio sempre e comunque l'onestaà!!!! Baci Chiaretta!

    RispondiElimina
  7. Di questa autrice avevo già letto "Amore e ritorno" e mi era piaciuto il suo modo di scrivere, ironico e pulito.. per questo ci faccio un pensierino! Come ha detto Speedy qui sopra l'onestà è sempre la cosa migliore.. ma a volte gli imprevisti della vita sono difficili da giudicare.. rimango dell'idea che in certe situazioni bisogna trovarcisi per capirne bene le dinamiche!

    RispondiElimina

Abbuffiamoci di parole!!!