giovedì 22 dicembre 2011

I piaceri intimi del cioccolato di Frances & Ginger Park

Immagine liberamente tratta dal web
                                             
Un buongiorno cioccolatoso a tutti voi!!! ^_^
Ho appena finito di leggere questo delizioso romanzo delle sorelle Park (ho postato la copertina originale, mi piace di più!). Non appena lessi la trama sul blog di Monica me ne innamorai subito. E ora ho un problema. Ho il desiderio di mangiare cioccolato ogni giorno a ogni ora :-/ Voglio, dire, leggete qui!

pag. 194: "La fine di un amore imponeva un’orgia di cioccolato. Ginger aprì una grossa confezione della Naron, perché ci sono momenti in cui devi concederti l’estremo peccato di gola tuffandoti in un mare di cioccolatini al latte e fondenti, alcuni quadrati, altri lisci, altri ancora guarniti da una spirale, tutti luccicanti e a temperatura ambiente. “A che servono gli uomini?” commentò Ginger. “Questo è meglio del sesso”".

A parte questa piccola dipendenza da cioccolato non dovete preoccuparvi, perché il libro vi resterà sicuramente nel cuore. E’ una storia vera, quindi ancora più coinvolgente.
Le sorelle Park hanno conosciuto e realizzato il famoso American Dream. I genitori coreani hanno vissuto i dolori della guerra, la madre ha sofferto tantissimo perché a 16 anni è stata separata dalla sua famiglia e non ha mai saputo che fine avesse fatto sua madre. Una volta trasferiti in America, il padre poco dopo viene a mancare.
Le due sorelle decidono di aprire insieme una cioccolateria a Washington D.C., su Connecticut Avenue nel 1984, con il nome “Chocolate Chocolate”. Devono però affrontare la dura realtà: si affidano a un’impresa di costruzioni molto poco affidabile e il risultato è un negozio disastrato che cade a pezzi. I primi tempi sono molto difficili, la clientela è poca ma quelle poche persone fisse che entrano nel loro negozio danno loro la forza di andare avanti. E pian piano il cioccolato inizia a diffondere il suo potere magnetico. Non solo rende felici le persone ma alcune di loro diventano amici delle Park, tanto che le due sorelle affibbiano loro un soprannome: c’è la Ragazza del Venerdì che si presenta ogni venerdì all’orario di chiusura; poi c’è Kahlua Lady, il Dottor Zivago, il Bravo Figlio che compra sempre dei cioccolatini per la mamma e tanti altri. Nel frattempo le due sorelle decidono anche di approfittare dei momenti morti per approfondire un’altra loro passione: la scrittura. Scrivono la storia della loro famiglia nonché tanti libri per bambini che avranno molto successo. Però, arrivano brutte notizie all’orizzonte: il proprietario dell’immobile decide di sfrattarle. Cosa succederà? Riusciranno le sorelle Park ad affrontare altri tempi duri?
Naturalmente non ve lo dico. :P

Però vi posso dire che il libro mi è piaciuto molto. L’unica nota negativa secondo me è la scelta della voce narrante che crea un po’ di confusione iniziale: da una frase all’altra si passa dalla prima persona plurale alla terza persona singolare. Forse sarebbe stato un po’ più scorrevole se avessero deciso di usare il narratore onnisciente. A parte questo, è una storia commovente, una storia di coraggio, passione, amore, forza e di realizzazione di un sogno.
Sarebbe stato bello se questo libro fosse uscito qualche tempo fa e l’avessi letto prima di partire per gli Stati Uniti, così, una volta a Washington sarei andata dritta al negozio delle sorelle Park! :-( Beh, vorrà dire che dovrò tornare in America no? ;-)

Qui c’è il link al sito di “Chocolate Chocolate”: guardate che vetrine ragazzi! http://www.chocolatedc.com/ditoourstinw.html

E questo è il link del sito delle sorelle Park con novità, libri e blog: http://www.parksisters.com/

Abbuffatevi di cioccolato!! ^_^
 Le sorelle Park nel loro negozio (immagine tratta liberamente dal web)


8 commenti:

  1. Sono contenta che il mio suggerimento abbia dato i suoi frutti!!!
    Certo ora rischi di abbuffarti di cioccolata ma siamo a Natale.. tutto è concesso XD!
    Dopo la recensione ho ancora più voglia di leggere questo libro (e di mangiare cioccolata) .. visto l'ottimo prezzo di vendita penso proprio che lo comprerò!!! :)

    RispondiElimina
  2. ODDIO Chiara che bellissimo Libro!!!! questo vuol dire che tu ci devi tornare ed io ti accompagnerò più che volentieri ahahahah!!!!
    I libri sul cioccolato sono la mia passione e quei deliziosi cioccolatini appena descritti mi fanno venire in mente gli ottimi cioccolatini che ho divorato a Bruge e a Bruxelles
    smack

    RispondiElimina
  3. che meraviglia! non vedo l'ora di leggerlo! è un libro di speranza

    RispondiElimina
  4. grazieeeee Chiaretta!!!!!
    la tua recensione è bellissimaaa!!
    mi hai fatto innamorare del libro, non vedo l'ora di leggerlo e sopratutto non vedo l'ora di regalarlo aa una cara amica, le piacerà moltissimo!!
    grazie ancora!

    RispondiElimina
  5. mi hai trasmesso una voglia incredibile di leggere il libro e di abbuffarmi di cioccolato (cosa non difficile soprattutto in questo periodo). Bella la loro storia e bella anche la frase che hai scritto, posso già votarla per il prossimo appuntamento con la frase più bella!
    ciao, buon Natale!
    Chiara

    RispondiElimina
  6. Mi piace la cioccolata mi piace scrivere e mi piace dare i nomignoli alle persone, per identificarle anche quando non conosco i loro nomi... Sono anche io una sorella Park!!!
    :)

    RispondiElimina
  7. Adoro leggere e amo la cioccolata, piacerà anche a me questo libro allora.
    Confermo che il cioccolato può avere un effetto consolatorio e soddisfacente, in certi casi paragonabile ad un amplesso... che goduria scioglierselo in bocca!
    già... a che servono gli uomini??
    vabbè non esageriamo.. soprattutto non facciamoglielo leggere!!

    RispondiElimina
  8. @Monica: infatti, tutto è concesso! ihihih per la dieta poi c'è sempre tempo!! ;-) Sì approfittane, io ho fatto una scorpacciata di libri su IBS! Sta facendo ottimi prezzi! Ti piacerà!

    @Marianna: ahahahh monella!! Dobbiamo andare ASSOLUTAMENTE! A parte il fatto che Washington è bellissima!

    @Emilia: sì bravissima, un libro di speranza per tutti noi!

    @Chiara: grazie a te! ^_^ è bello essere d'aiuto per i regali natalizi! :P

    @Mirtilla: sono contenta che ti sia piaciuta la recensione, il mio intento era proprio quello di trasmettere l'amore per il cioccolato di queste due ragazze.. e vai con le abbuffate!!! Il periodo giustifica tutto! ;-)

    @Elle: ahahhah ecco la terza sorella Park! Eh sì, assomigli molto alle due sorelle!

    @Rita: mamma mia come hai ragione! A volte è davvero un elisir di felicità! Però non diciamolo agli uomini shhhhh :x ;-)

    RispondiElimina

Abbuffiamoci di parole!!!