giovedì 8 marzo 2012

RUBRICA MENSILE



Eccoci qui cari amici con il nostro consueto appuntamento mensile: la rubrica “The Most Beautiful Sentence”. Siete pronti? Sìììì ieri vi ho avvertiti, perciò non avete scuse! :P

Per chi non lo sapesse, la rubrica è un giochino aperto a tutti: ognuno di voi, me compresa, scriverà nei commenti a questo post la frase più bella, la frase che più vi ha colpito del libro che state leggendo o che avete appena finito di leggere. Accanto alla frase dovrete scrivere da quale libro è stata tratta e l’autore. Dopodiché, sceglierò le frasi più belle (3 o 4, ma anche 5) e farò un sondaggio cosicché voi possiate decidere chi sarà il vincitore del mese di Marzo.

Ecco la mia frase, tratta da “Mani calde” di Giovanna Zucca:

Perché li ascoltiamo così poco i bambini? Forse loro hanno un legame diretto con Dio in quanto bambini e forse ci dicono qualcosa, ma noi non vogliamo ascoltarli”.

A voi la parola e buona giornata a tutti!!! ^_^


A voi la parola e buona giornata a tutti!!! ^_^

14 commenti:

  1. Ahahahha!! Io non l'ho segnato sul calendario, ma come ti ho detto oramai leggo con un occhio alle espressioni che mi piacciono :)
    Nella mia pausa thriller ho avuto il piacere di incontrare una frase semplice e carina: semplice nelle parole, in fondo era un thriller, ma anche nel significato, così semplice da poter essere applicato ogni giorno nella nostra vita.
    Frase:
    "Non era pagato per sorridere e in quel preciso momento aveva un certo numero di motivi per non farlo. Ma questo non voleva dire che lui, così come altri norvegesi, non apprezzasse un sorriso ricambiato." Jo Nesbø, Nemesi
    Voglio avviare la campagna "ricambia anche tu il sorriso che ricevi!" :) buon sorriso Chiaretta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti piaccia questa rubrica!
      Buon sorriso anche a te cara Elle! Mi piace la tua campagna!!! :D

      Elimina
  2. Eccomi, io sono una secchiona SAI!?!?! comunque oggi posto, una frase che a me ha fatto sorridere perchè ci riporta a cavallo tra agli anni 50 e 60, anni di cui io sono pazzamente innamorata,la frase è questa:
    "LE DONNE SANNO CHE PER SBIANCARE I TOVAGLIOLI DA TE' E' NECESSARIO FARLI BOLLIRE CON UNA SCORZA DI LIMONE, (MA) UN TOVAGLIOLO DA TE', DOPO ANNI DI LUNGO E ONORABILE SERVIZIO HA TUTTO IL DIRITTO A QUALCHE MACCHIOLINA... CHI NON CE L'HA!(odio le faccende domestiche, Peg Bracken, 1962)".
    Tratta dal libro "Amore e Zucchero" di Amy Bratley
    Smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Braaaavissimaaaa Bello questo libro!!

      Elimina
  3. ciao Chiara
    bella citazione!!!
    buona festa della donna

    ^__________^

    RispondiElimina
  4. "Ci sono cose che le persone che vanno per il mondo su due piedi non possono capire. Credono che si possa vedere soltanto con gli occhi. E credono che le distanze si possano superare soltanto con i passi".
    Bellissimo libro: "L'arte di ascoltare i battiti del cuore" - Jan-Philipp Senkder

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il titolo mi piace molto.. è davvero suggestivo!

      Elimina
  5. Mi sono affezionata a questa iniziativa della rubrica mensile. Ecco la mia:
    “La cosa triste non è la morte, ma il fatto che la maggior parte della gente non vive realmente.”

    Dan Millman, La via del guerriero di pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Eccoti qui!! Sono davvero contenta che ti piaccia la rubrica! ^_^

      Elimina
  6. Arrivo in tempo! La mia frase.
    " A vederlo da qualche metro di distanza alla luce delle lampade appese le sembra ancora più strano che le sia stato così vicino, in modo così naturale e profondo. Si chiede se la loro familiarità incredibilmente recente sia un dato acquisito, o sia destinata a dissolversi al prossimo passaggio di umore, per lasciarli ancora più distanti e smarriti di com'erano prima."
    La frase la "pensa" Clare la protagonista del romanzo "Lei e Lui" di Andrea De Carlo, ma la pensiamo tutte quando iniziamo una storia.
    Laura

    RispondiElimina
  7. innanzitutto ancora auguri per questo 8 marzo a te, cara amica DONNA!!
    poi, visto che ho appena finito di leggere "il gioco della seduzione" di S.E. Phillips e ne ho fatto anche un posto, ti scrivo una frase.
    Lo sai che questo libro l'ho vinto e potuto leggere grazie a te, che avevi postato l'iniziativa delle lettere d'amore "be my Valentine"?
    Mi hai portato fortuna :-)). La citazione è la seguente:
    "Non ho niente contro il disprezzo. Ciò che non sopporto è la pietà."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri anche a te, grazie cara Rita!
      Sìì mi avevi detto che avevi vinto una copia, ne sono felicissima! Io devo ancora iniziare a leggerlo :-/ baciii

      Elimina

Abbuffiamoci di parole!!!