venerdì 16 marzo 2012

Un amore per sempre


Buondì!! E’ venerdì, e vaiiii!!! ^_^
Allora ragazzi, non fate i timidi su! Fate uscire lo scrittore che è in voi, prendete il vostro vecchio diario, un manoscritto che avete nel cassetto, una favola, dei versi, un breve racconto e inviatelo via email a Le Recensioni e io sceglierò lo scritto che mi ha colpito di più! Dai, festeggiate con me il mio blogcompleanno!!

Ora veniamo alla recensione di “Un amore per sempre” di Nora Roberts, edito da Leggere Editore. Questo romanzo fa parte della serie "Il quartetto della sposa", del quale io ho letto il terzo, “Il sapore della felicità” che mi era piaciuto molto.
Invece, devo dire che quest’ultimo capitolo è stata un’agonia, non finiva più!!
Dunque, da quello che son riuscita a capire leggendo solo gli ultimi due romanzi della serie, ogni libro ha come protagonista una delle quattro ragazze. Il precedente vedeva come personaggio principale Laurel, mentre nell’ultimo Parker.
Parker, Laurel, Emma e Mac si conoscono fin da bambine. Insieme hanno aperto una società di organizzazione matrimoni, “Promesse”.
Parker è la wedding planner per eccellenza, se l’evento è organizzato da lei, niente può andare storto. L’avevamo lasciata alla fine del terzo libro single, anche se era entrato in scena un amico del fratello di lei, Malcolm. 
Malcolm è tutto il contrario di Parker. Lei è raffinata, una donna di classe, colta. Lui è rozzo, rude, affascinante sì, ma con un passato misterioso alle spalle.
Tutto il romanzo, come il precedente - e immagino anche gli altri - ruota intorno alla storia che sta nascendo tra questi due poli opposti e naturalmente intorno ai matrimoni che le quattro ragazze organizzano instancabilmente. “Promesse” è in fermento soprattutto per l’organizzazione dei matrimoni delle altre ragazze del gruppo.
Insomma, secondo voi, come finisce questa storia? Parker e Malcolm riusciranno a trovare un punto d’incontro?

Il romanzo a parer mio non scorre agevolmente tra i meandri dei mille matrimoni che le ragazze organizzano e i problemi che Parker deve risolvere per far filare tutto liscio. Voglio dire, si può raccontare un matrimonio sì, i dettagli okay, ma non trecento matrimoni! E’ tutto troppo mieloso persino per un romanzo rosa!
Nel libro precedente l’autrice aveva dato più spazio alla storia d’amore che stava nascendo tra Laurel e Del, ma qui invece Nora Roberts si dedica molto di più alla descrizione particolareggiata dei matrimoni e degli eventi.
Sarà anche che la protagonista è un po’ noiosa, rigida, maniacale, puntigliosa.. per fortuna c’è Malcolm che le dà una scossa! Più o meno :-/
Un personaggio che mi piace molto è la signora Grady, la governante della tenuta dei Brown che fa da mamma a tutte le ragazze, è in gamba, simpatica e sveglia!
Verso la fine ci si commuove un po’, è inevitabile, però è troppo zuccheroso per i miei gusti!

Consiglio la lettura a chi vuole diventare wedding planner! ;-)


COLLANA: NARRATIVA
ANNO: 2012
PAGINE: 368
PREZZO: € 10,00
ISBN: 978-88-6508-141-9
TRADUTTORE: Federica Ressi

20 commenti:

  1. Romantici si, ma mielosi NOOOOOO!!! Amo i libri con lieto fine ma che alternino momenti di romanticità a momenti di comicità!
    La vita è già noiosa di suo poi se ci si mettono anche i libri... E NO EEEE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Ben venga il lieto fine, ma troppo zucchero stanca!

      Elimina
  2. Bon, capito: meglio dirottarsi sul terzo capitolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io direi di sì, anche perché si possono leggere separatamente!

      Elimina
  3. Mi sa che questo non lo rifilo neanche alla figliola, oramai divora libri alla velocità della luce L'ombra del vento in un giorno e mezzo...inizio ad avere difficoltà a starle dietro!!

    Buon we

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :O Wowwww quasi quasi batte anche me!!! Mmmm no, io non glielo rifilerei, lascia stare!
      Ps: ma "Passione Vintage"?? :P

      Elimina
  4. Pensa che io sto leggendo LETTO DI ROSE, il primo romanzo della serie! Non mi sta paicendo molto a dire la verità; non è brutto ma indifferente....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco.. grazie per avermelo detto! Credo che molto dipenda dalle protagoniste.. Laurel è quella che mi piace di più, non ha peli sulla lingua, è forte, in gamba e poi crea delle torte splendide e infatti il romanzo mi è piaciuto molto!

      Elimina
  5. Con "troppo zuccheroso" mi hai già detto tutto...
    Comunque io scriverò con calma qualcosa, c'è tempo fino al 14, devo aspettare l'ispirazione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con caaalmaaa?? Su su, il 14 arriva presto!! :P

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. a me non è piaciuto neanche quello di Laurel, è troppo stile Harmony, che io non amo per nulla.... perciò questo non lo prenderò nemmeno in considerazione :D

    scusa ho schiacciato Elimina per errore .... :">

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non l'ho trovato stile Harmony il precedente, questo sì invece!

      Elimina
  8. Mi sa che questo possa risparmiarmelo (si può dire oppure è una traduzione letterale dal catalano?) Un abbraccio, cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può dire si può dire! Però "possO" invece di possa! ;-) baciii

      Elimina
  9. Ricordo ancora la preparazione del mio matrimonio.Abbiamo fatto i salti mortali,perchè io e la mia famiglia abitiamo in Emilia da anni,ma volevo sposarmi giù a napoli,il mio paese,per cui puoi immaginare.Tornando al libro dev'essere interessante,io amo i matrimoni ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino!! Noi l'abbiamo organizzato in 3 mesi, figurati!! ^_^ Per chi ama i matrimoni e soprattutto la loro organizzazione può essere un buon libro, sì!

      Elimina
  10. dalla tua recensione si evince che anche alle grandi scrittrici a volte capita di inciampare,pero' la Roberts si puo' perdonare facilmente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì per carità.. si tratta naturalmente di un romanzo rosa, però l'ho trovato poco avvincente!

      Elimina

Abbuffiamoci di parole!!!