martedì 5 giugno 2012

RUBRICA MENSILE


Buongiorno a tutti! Questo post l’ho preparato ieri sera, perché nel momento in cui ho letto il commento della mia amica Loredana al post precedente, ho capito che mi ero totalmente dimenticata dell’appuntamento con la rubrica mensile “The Most Beautiful Sentence”, che era stato spostato dalla sottoscritta: infatti si dovrebbe tenere e si tiene ogni primo lunedì del mese! Chiedo perdono! Ero presissima dalle mie scorribande in cucina da dimenticare questo prezioso appuntamento. Ma ora eccoci qui! Spero abbiate preparato delle belle frasi per questo mese, Loredana in primis ;-)

Per chi non lo sapesse, la rubrica è un giochino aperto a tutti: ognuno di voi, me compresa, scriverà nei commenti al post la frase più bella, la frase che più vi ha colpito del libro che state leggendo o che avete appena finito di leggere. Accanto alla frase dovrete scrivere da quale libro è stata tratta e l’autore. Dopodiché, sceglierò le frasi più belle (3 o 4, ma anche 5) e farò un sondaggio cosicché voi possiate decidere chi sarà il vincitore del mese di Giugno.

Ecco la mia frase, tratta da “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” di Luis Sepúlveda:

Vola solo chi osa farlo”. 

Credo che sia splendida nella sua disarmante semplicità.


Ora tocca a voi ^_^

18 commenti:

  1. Sono la prima!
    "Nel dormiveglia allungò una mano per cercare il corpo caldo di Elvira, ma trovò solo il ruvido lenzuolo di lino e si ricordò che lei se n'era andata. Si sdraiò sulla schiena e si mise a fissare il buio. Un'altra donna era entrata nella sua vita e ne era uscita in fretta, come un proiettile che trapassa la carne. Forse la donna che faceva per lui sarebbe nata fra cento anni, oppure era già nata, vissuta e morta. In ogni caso non l'avrebbe mai conosciuta."

    E' l'incipit di "Morte a Firenze" di Marco Vichi.
    Lo sto leggendo e mi piace molto.
    Bacioni, Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima!! Grazie per aver partecipato!

      Elimina
  2. Dai...partecipo anche io!

    "Oggi sono convinto che ognuno di noi, nella vita, attraversi almeno un periodo in cui vorrebbe che il tempo si fermasse, in cui tutto sembra perfetto e meritevole di essere cristalliazzato, come un'opera d'arte creata dall'esistenza."

    Tratto da "I diari della bicicletta", di Gregorio Giungi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che tu abbia partecipato! ^_^

      Elimina
  3. E meno male che sono venuta a sbirciare!!!...mi volevi confondere!!! ;)
    Di solito sono io quella a cui devono fare da promemoria, per una volta è toccato a me ...ti assicuro che non mi era mai capitato!!

    Comunque eccoti la frase, che mi porto in giro da un pò di giorni, su un post it !!

    "Poi restiamo seduti, o meglio sdraiati sulla panchina, forse conformandoci anche un pò agli antichi trattati sul comportamento che si conviene agli innamorati.
    La quercia, spostando il peso da una radice all'altra, fa in modo che ci ritroviamo nella sua ombra, o forse è soltanto il sole che si sposta, ma è comunque più piacevole pensare che sia la quercia".
    La casa del tempo sospeso, Mariam Petrosjan, Salani Editore

    Tomo di 850 pagine, che sto leggendo da una vita ( sono a pagina 600) e ancora non riesco a capire fino in fondo, penso che , una volta terminato, mi toccherà ricominciare da capo!!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah nooo non l'ho fatto apposta, giuro!! Veramente, quando ho letto il tuo commento ho detto "oooops" O.O
      Ahahah grazie mille Lori!! ;-) Già mi ti immagino con il post nella borsa ahahha ♥

      Elimina
  4. Va bene quella che ho scritto nel post di ieri o preferisci che la scriva anche qui? Oggi devo fare l'esame di italiano :~
    aaaaaahhhh sono nervosa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va benissimo, non preoccuparti! Oddio, ti faccio un enorme in bocca al lupo! Vedrai che andrà benissimo, sei brava!!

      Elimina
  5. ahaah questa sì che è bella!! Che poi mi chiedo come mai l'ha spostata al lunedì, visto che tu il lunedì sei fuori dalla grazia di dio?!?!? Be comunque questa è la mia frase:
    "Segui i tuoi sogni.Vivi la vita che hai immaginato." Dal libro "La ricetta segreta della felicità" di Jules Stanbridge.
    Con questa citazione di Henry David Thoreau, la protagonista inizia il suo cammino verso la felicità!
    Smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :"> uffiii ma iooo.... :"> Lo sai che non ci avevo pensato? In effetti, ma come m'è venuto in mente?? @.@

      Elimina
    2. ajajaja me fai taja' ahahahah e vabbè metterai l'ennesima sveglia sul cell. che vuoi che sia una in più una in meno ahahahah!

      Elimina
  6. Uff, ho dimenticato a casa il libro che sto leggendo :-(
    Torno più tardi a metterti la citazione, l'ho sottolineata apposta :-)

    RispondiElimina
  7. "La memoria si prende gioco di noi, riscrive i dialoghi, le parole, le posture. Solo le impressioni, le sensazioni, gli odori sembrano immutabili, quasi che il corpo, i suoi sensi, siano gli unici garanti dell'esperienza vissuta." da I materiali del killer di Gianni Biondillo, un bel thriller tutto italiano e con tante riflessioni sul tempo che passa, quando si giocava in cortile e non coi videogiochi, quando non c'era l'euro, quando non c'erano i cellulari eppure ci trovavamo lo stesso, le carceri italiane, l'immigrazione, l'universo maschile, le famiglie allargate ecc, Chiaretta te lo consiglio, non è molto thriller dai, provaci. Io l'ho trovato in biblio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm okay, mi hai convinta!! Cercherò il libro! :P

      Elimina
  8. hahahahah,a quanto pare tutti i festeggiamenti ti hanno fatto perdere la cognizione del tempo,ma a tutto c'e' rimedio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio hai ragione! @__@ in effetti non ci sto molto con la testa ultimamente ahahah

      Elimina

Abbuffiamoci di parole!!!