mercoledì 4 luglio 2012

The Most Beautiful Sentence di Luglio + Leon

Cari lettori, si è chiuso da poco il sondaggio per la più bella frase del mese di Luglio. E’ stata una bella lotta, avete scelto delle frasi bellissime e suggestive che fanno venir voglia di comprare tutti i libri da cui le avete tratte, ma questa volta la vincitrice è stata una e una sola: Elle!!! 
La meravigliosa e commovente poesia citata da Elle è tratta da “Venuto al mondo” di Margaret Mazzantini:

Tieni un capo del filo,
con l'altro capo in mano
io correrò nel mondo.
E se dovessi perdermi
tu, mammina mia, tira



Okay, credo proprio che dovrò procurarmi al più presto i libri di questa scrittrice, visto che molti di voi me l’hanno consigliata spassionatamente e la citazione di Elle mi ha incuriosita parecchio. 
A proposito della rubrica: il nostro appuntamento mensile riprenderà a settembre!!

Invece, un’autrice esordiente, Maria Luisa Maltese, mi ha chiesto di recensire il suo romanzo, o meglio acconto breve, pubblicato su il mio libro: “Leon. Storia di un uomo, del suo violino e dell’amore”.


Direi subito che il sottotitolo non era necessario, anche perché non riassume perfettamente la trama, dato che i protagonisti sono Leon e Giulia e la storia del loro lento innamoramento, che avviene dopo un’intervista - Giulia è una giornalista - che intende ripercorrere la storia di Leon, un albanese sbarcato in Italia quand’era bambino, che ha partecipato a un reality show, dopo il quale ha tentato la carriera di violinista, diventando famoso in tutto il mondo. 
La storia di fondo poteva essere interessante, ma lo stile di scrittura lascia molto a desiderare. Maria mi aveva già preavvertito sul fatto che avrei trovato degli errori ortografici, che in effetti ci sono, anche se non sono molti, ma il problema principale sta nella piattezza dello stile, come dicevo, nei dialoghi costruiti male, con la sfiancante ripetizione dei nomi propri dei protagonisti, assolutamente non necessaria e con dei botta e risposta non legati tra di loro, frasi infelici buttate lì senza senso e che lasciano il tempo che trovano.
Le uniche pagine interessanti sono le email che si scambiano i due protagonisti lontani per via dei tour di Leon, pur essendo a volte eccessive e la dichiarazione d’amore di Leon fatta per email non mi ha convinta affatto! Bisognerebbe lavorare molto su una migliore costruzione dei dialoghi e sulla psicologia dei protagonisti, dando loro maggior spessore.
Mi dispiace davvero, perché, dopo aver letto la trama, speravo in una storia avvincente e passionale, ma di passione ce n’è ben poca e la storia non mi ha dato alcuna emozione. Peccato!

12 commenti:

  1. Non ti voglio rubare il mestiere con le recensioni :))), ma il libro di cui parlo mi è piaciuto davvero ed interesserà molti dei miei lettori tutti appassionati di cucina. Comincio a segnarmi le frasi più belle a settembre sarà battaglia! Un bacione, Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhah figurati! Anch'io ogni tanto "parlo" di cucina :P
      Aspetto le tue frasi allora!! Baciooo

      Elimina
  2. Complimenti a Elle, la frase che ha scelto è stupenda, anche se io personalmente trovo i libri della Mazzantini un po' pesanti ("Venuto al mondo" è tra l'altro l'unico che sono riuscita a finire:-))
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un altro parere sulla Mazzantini da segnare! ;-)

      Elimina
  3. Voglio fare la presuntuosa e dire che il mio voto è stato determinante! ;)))
    A me la Mazzantini piace molto, ho letto quasi tutto, trovo questo libro molto forte , ma molto bello anche per capire un periodo a noi così vicino, ma così sconosciuto, sicuramente quello che mi ha emozionato più di tutti è Mare al mattino.
    Buone letture a te

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te Loredana, io ho letto solo questo libro, ma ne vorrei provare altri della Mazzantini perché mi è piaciuta molto (mi segno Mare al mattino). Quindi, cara Chiara lo consiglio anche a te perché, come ha detto Lori, ci immette in un mondo e in una Storia a noi vicina e drammatica, ma sconosciuta! per raccontare una storia personale che può riguardare qualunque donna. Non ti svelo altro perché ho trovato coinvolgente proprio.. e avvincente.. ecco non te lo dico eheh :)

      Elimina
    2. @Loredana: Ahahahah sicuramente è stato determinante ahahah Mi ricordavo che piaceva anche a te la Mazzantini e prendo nota del libro che hai segnalato, grazie cara! Baciii

      @Elle: grazie per il consiglio cara Elle! Certo però potevi svelare qualcosina-ina-ina :-( baciii :D

      Elimina
  4. Ciao Chiaretta, è sempre un piacere venire a trovarti, amo leggere e lo faccio volentieri da te, complimenti ad Elle per aver trovato quella frase emozionante, poche parole ma piene di amore. Un grande bacio.

    RispondiElimina
  5. Complimenti ad Elle per la "vittoria"la Mazzantini non l'ho mai letta, ma ne vedo tanti d libri suoi in metro. Forse più che questo, leggerei quello suggerito da Loredana "Mare al mattino" ma non so vedremo... per ora sono votata anima e corpo alla mia amata Federica Bosco, seconda solo a Kinsella!
    L'ADORO ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, brava Elle! E' vero, i suoi libri si vedono molto in giro, anche se da quel che ho capito è una lettura un po'... diciamo non estiva! :P Quindi, per adesso, vado anch'io di Bosco e Kinsella! ^_^

      Elimina
  6. Inutile dire che mi mancherà, ad agosto, la rubrica mensile :-)
    Ma ne approfitterò per prepararmi per settembre! ;-)

    RispondiElimina

Abbuffiamoci di parole!!!