lunedì 2 luglio 2012

Rubrica mensile

Ciao a tutti, come state? Siete ancora vivi o siete stramazzati al suolo per il caldo? Io così così.. questo weekend siamo andati in provincia di Caserta a festeggiare i novant’anni della nonna di mio marito! Si schiattava ragazzi miei!! Però sono sopravvissuta! Ieri siamo stati in un bellissimo ristorante a Monte di Procida, il pesce era freschissimo e cucinato alla perfezione! Il problema è stato il ritorno, ci abbiamo messo 4 ore :-/ Eravamo stanchi, ma il ritorno a casa è sempre piacevole, home sweet home, e per fortuna, dove abito io, la sera si dorme tranquillamente, anche con il lenzuolino addosso! :P
Bando alle ciance, veniamo a noi! Vorrei ringraziare di cuore Mirtilla per la splendida recensione fatta al mio libro e soprattutto per l’incoraggiamento a non mollare! Grazie grazie grazie! Leggete il suo blog, merita!

Oggi è il giorno dedicato alla Rubrica mensile “The Most Beautiful Sentence”.


Ormai sapete come funziona, ma se qualche nuovo adepto vuol partecipare ecco la spiegazione semplice semplice: ognuno di voi, me compresa, scriverà nei commenti a questo post la frase più bella, la frase che più vi ha colpito del libro che state leggendo o che avete appena finito di leggere. Accanto alla frase dovrete scrivere da quale libro è stata tratta (titolo e autore). Dopodiché, sceglierò le 4 o 5 frasi più belle, a mio parere, e farò un sondaggio cosicché voi possiate decidere chi sarà il vincitore.

Ecco la mia frase, tratta dal libro della mia amica Elle, “Ma tu mi vuoi bene? In questo preciso istante, no”:
Piansi tutte le notti, alla fine dei miei pensieri, perché sono così misera, così incapace, così inadatta? Forse dovrei comportarmi normalmente, non darmi malata non negarmi al telefono non fingermi super impegnata, non ci crederebbe nessuno; dovrei far finta di nulla, ridere e scherzare come sempre e non dar a vedere che sono turbata, così forse Daniele si dimenticherà che esisto, o che mi ha fatto una dichiarazione”.

Vi aspetto!! ^_^

19 commenti:

  1. Ciao Chiaretta, come è andato il we lungo?? Ho pensato sia a te che a Marianna il 29, mentre grondavo al lavoro!! ;)
    Mi fa piacere leggere che hai passato delle belle giornate, anche se con il caldo...corro da Mirtilla a leggere la recensione del tuo libro, e stasera arriverà la mia "sentence"!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lori!! E' andato tutto bene, a parte il caldo.. uuu ci hai invidiate eh?? :P
      Aspetto la tua frase, mi raccomando! ^_^ Bacissimiii

      Elimina
  2. Be caldo è caldo! Ma anche io sono stata fuori, racconterò tutto domani promesso!
    per quanto riguarda la frase, ce l'ho, nonostante tutto ho fatto i compiti :D!!! Viene dritta, dritta dalla mia autrice italiana preferita Federica Bosco: "Era questo l’amore assoluto, qualcosa che non puoi toccare, vedere o descrivere,ma in funzione del quale ti butteresti fra le fiamme senza pensarci due volte.Qualcosa di così forte, potente e magico che era riuscito a farci tornare alla vita."
    Il libro è Il mio Angelo segreto.
    P.S. Continua a scrivere OK! smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììì aspetto il tuo racconto! :D
      Adoro la Bosco e gli ultimi due libri sono meravigliosi.. presto arriverà la recensione di entrambi! Grazie per aver condiviso questa splendida frase!
      Ps: okayyyy ^_^ ♥ TVB grazie

      Elimina
  3. Arrivo qui per caso, ma che bel blog, mi piace molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Benvenuta e grazie, mi fa piacere che ti piaccia il mio blog! Se ti va, posta una frase! ;-)

      Elimina
  4. Caldissimo, che te lo dico a fa'. Ora cerco la frase.. chissà se mi ricordo dove l'ho trovata ;)

    Tieni un capo del filo,
    con l'altro capo in mano
    io correrò nel mondo.
    E se dovessi perdermi
    tu, mammina mia, tira.

    Si tratta di una piccola poesia di uno dei protagonisti di Venuto al mondo di Margaret Mazzantini, e messa lì dov'era a me ha fatto piangere.

    Grazie per la citazione ;)
    (per come son messa in questo periodo, mi fa piangere anche vedere che mi nomini, pensa te!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, dimenticavo: ho letto la recensione di Mirtilla, ora voglio il tuo libro, devo registrarmi a quel sito o è già su Amazon? :)

      Elimina
    2. Registrata, sto scaricando l'acquisto :)

      Elimina
    3. Ehiii li ho letti solo ora i tuoi commenti!! Comunque su Amazon ancora non c'è :-/ Grazie cara!
      Ps: tutto bene? Mi dispiace che tu stia attraversando un periodo così, ma son contenta che la frase tratta dal tuo libro ti abbia risollevato un po' il morale ^_^

      Elimina
    4. Pps: mi sono commossa per la splendida poesia, grazie :')

      Elimina
  5. Eccomi! questo mese faccio i compiti anch'io:-).
    Ecco la mia frase tratta da "Dirty life, una storia d'amore, cibo e animali":
    "Ci sono persone che sognano la pace nel mondo o la fine dei problemi dei senzatetto. Io sogno un mondo in cui tutte le donne abbiano, a un certo punto della loro esistenza, un amante che non ha mai fumato o bevuto troppo, un uomo che non si è stufato perchè ha baciato troppe ragazze o perchè ha visto troppi porno, qualcuno che ha incantevoli muscoli nati dal lavoro onesto e non in palestra, un uomo che non si vergogna dell'aspetto animale della natura umana".
    Grazie Chiaretta per la segnalazione del mio blog!
    Un abbraccio
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooo bravissima!!
      Ps: figurati, grazie a te :D ♥

      Elimina
  6. Ciao Chiara, io sono nuova e partecipo molto volentieri a questa pagina col mio contributo:

    "Come l'ago della bussola segna il nord, così il dito accusatore dell'uomo trova sempre una donna a cui dare la colpa."

    Tratto da "Mille splendidi soli" di Khaled Hosseini libro bellissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Mi fa davvero piacere, grazie! :-)

      Elimina
  7. Chiaretta è mezzanotte e due minuti...vale lo stesso vero??? ^_^
    Stavo andando a lettoe, in bagno, mi sono ricordata, non so per quale stranissimo percorso dei miei pensieri, alla frase per la tua rubrica...spero tu la possa accettare, altrimenti mettimi in punizione!! ;)
    "Mi sdraiavo su quel letto che tornava ad essere il mio.
    Riscoprivo il più grande lusso di questo pianeta: una stanza tutta per sè. Un luogo in cui godere di una pace regale. Flaubert aveva bisogno di un urlatoio: io, invece, non potevo vivere senza un sognatoio, una stanza in cui non ci fosse niente e nessuno, alcun ostacolo al vagabondare infinito dello spirito, dove l'unico arredo fosse la finestra: quando una camera ha una finestra, si ha la propria porzione di cielo. Cos'altro desiderare?"
    Amélie Nothomb Antichrista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei in tempissimo cara! E come al solito con una splendida frase! Mi piace molto! Baciii

      Elimina
  8. 'azz, arrivo tardi :-(
    E' già la seconda volta che salto! Uffa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahi ahi ahi!! Non dirlo a nessuno, ma quasi quasi mi dimenticavo anch'io che ieri era il giorno della rubrica mensile :P :">

      Elimina

Abbuffiamoci di parole!!!