martedì 12 marzo 2013

Mini-rubrica “Orrori grammaticali”


Buoooondì a tutti miei cari lettori, stanotte ha diluviato anche dalle vostre parti? Da me verso le 23 è iniziato il diluvio universale: pioggia+vento+grandine! Marzo è un mese veramente pazzerello @.@ Quando arriva la primavera?? Speriamo presto!
Allora ragazzi, nuovo appuntamento con la mini-rubrica “Orrori grammaticali”, rubrica a scadenza mooolto casuale! Oggi parliamo di un errore comunissimo, così comune che anche chi era convinto di una cosa secondo me qualche dubbio gli è venuto! Il famoso “qual è/qual’è”: con l’accento o senza?
Naturalmente SENZA. Ma per quale motivo? Ve lo spiego subito. Innanzitutto bisogna fare una distinzione tra troncamento ed elisione.
Il troncamento avviene quando una parola perde un pezzo sia di fronte a vocale che di fronte a consonante, ma non si usa l’apostrofo. Ad esempio: un criceto, un orso.
Mentre l’elisione avviene per le parole che perdono un pezzo soltanto di fronte a vocale e bisogna, in questo caso, utilizzare l’apostrofo. Ad esempio: un’ancora.
Per quanto riguarda “quale”, in espressioni come in un certo qual modo oppure nel qual caso abbiamo troncamento, quindi, secondo la grammatica attualmente in uso, si parla di troncamento anche per quanto riguarda “qual è”.
Bene ragazzi, spero di aver chiarito questo dubbio e se ne avete altri basta scrivermi anche all’indirizzo di posta elettronica, sarò lieta di chiarire qualsiasi vostro dilemma.

Un bacio a tutti e buona giornata! ^_^

15 commenti:

  1. Amo sempre di più queste tue lezioni, sono sempre utilissime!

    RispondiElimina
  2. Nooo, non darmi il la per la posta elettronica! Io ultimamente ho dubbi stupidi come questo, e non so perché :(
    Comunque ci sei tu che, a cadenza casuale (brava, facciamo che sia un gioco, così non ci sentiamo troppo ignoranti), ci illumini! Ed io personalmente, quando ho la spiegazione, e mi ci ricamo attorno una storiella (tipo che "qual" non ha paura del buio che si crea nello spazio fra lui e un'altra parola, perciò non chiede che gli si dia la manina, cioè l'apostrofo - avrei dovuto fare la maestra d'asilo, non credi?) imparo meglio :D
    Qui niente diluvio, solo un timido sole, freddo e neveeeee!!! ihih

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah Ecco, brava, la vedo come un gioco dai!!
      Mi piace un sacco la storia di "qual", dovresti scrivere libri per bambini ^_^
      Oggi qui diluviaaaaa :'(

      Elimina
  3. Mi sbrigo prima che il macinino si blocchi, non so perchè ma odia i Blog @_@!!!
    Ti dico solo che questa rubrica anche se moooooooooolto casuale è di fondamentale importanza per un ripasso generale della nostra difficilissima lingua italiana! Smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah che bello, sei riuscita a scrivermi!!!
      Speriamo serva a qualcosa questa rubrichina ;-) bacissimiii

      Elimina
  4. Brava! Continuiamo a perseguire la correttezza ortografica!

    RispondiElimina
  5. Mi piace un ripasso di regole grammaticali, sai che ogni tanto mi sfoglio il libro di grammatica italiana delle superiori?
    Ci sono tante cose che poi, purtroppo sfuggono.
    Buon prosieguo di settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiii fai bene! Beh, i dubbi sono umani e non c'è da vergognarsi ad andare a sbirciare nei libri di scuola, non possiamo ricordarci tutto!!
      Bacioni e buona settimana a te :-)

      Elimina
  6. qui nuvoloso oggi!! io a scrivere qual è senza apostrofo l'ho imparato solo 3 anni fa! e ho 25 anni....
    Ho fatto una figuraccia con un professore e da quel giorno mi ricordo sempre di non mettercelo sto apostrofo maledetto ihihihi

    un baciotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi a Roma sembra tranquillo, ma le previsioni dicono che pioverà uff :-/
      Beh, certi episodi, per quanto sgradevoli, ci aiutano a imprimere nella memoria le regole! ;-)
      bacioniii

      Elimina
  7. Anche dalle mie parti diluvia! Postala sempre più spesso questa tua rubrica perché è semplice e incisiva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia, basta con questa pioggia, voglio la primavera! ^_^
      Sono contenta che ti piaccia la rubrica! baci

      Elimina
  8. Non avevo mai rifletto su questo argomento. Mi ha sorpresa però quello che dici sull'articolo. Se non capisco male, quando scriviamo "un criceto" è perché avviene il troncamento di "uno"? Non è che questo articolo invece abbia la forma "uno" di fronte a una parola che inizia con s, z, ps...? Mi sa che non mi spiego bene :( Spero che tu capisci quello che voglio dire. Grazie, cara. A prestissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara!
      Scusami, in effetti non ho ben capito la tua domanda...
      Per quanto l'esempio di "un criceto" hai scritto bene, avviene il troncamento di "uno" e non c'è bisogno dell'apostrofo.

      Bacioni

      Elimina

Abbuffiamoci di parole!!!