lunedì 8 aprile 2013

The Most Beautiful Sentence

Buongiorno ragazzi, passato un bel weekend?
Ieri con mio marito e una coppia di amici con il bimbo siamo andati al Lago di Bracciano, non potevamo stare chiusi dentro casa con quel sole splendido! Dopo una bella mangiata abbiamo visitato il castello, che spettacolo e che vista!! 




Ora passiamo alla rubrica The Most Beautiful Sentence. Ormai sapete come funziona!


 Scusatemi se vado di corso e se non posto la mia frase, ma questa si preannuncia una giornata impegnatissima! Aspetto le vostre frasi! Un abbraccio a tutti voi!

13 commenti:

  1. Che bella gita avete fatto, spero che ci farai vedere anche qualche altra foto ;)
    Ecco la mia frase. E' tratta dal libro "Chaos" di Lauren Oliver e ogni volta che la leggo mi vengono i brividi perchè sebbene si tratti di un libro di genere distopico, ho paura che quella "realtà" sia sempre più simile alla nostra :(

    "E un giorno o l’altro, a meno che la Resistenza non abbia successo e riesca a riprendersi il paese, gli aerei e gli incendi lo scoveranno. Un giorno l’occhio si volterà nella sua direzione, come un raggio laser, consumando tutto ciò che trova sul suo cammino.
    Un giorno o l’altro tutte le Terre Selvagge saranno rase al suolo e a noi resterà soltanto un paesaggio di cemento, una terra di belle casette e giardini ordinati e parchi e boschi progettati, e un mondo che funziona come un orologio svizzero, ben caricato: un mondo di metallo e d’ingranaggi e di gente che fa tic-tac tic-tac fino alla morte"

    RispondiElimina
  2. Sai che il lago dietro di me nella foto del mio profilo è il lago di Bracciano? Che bellezza! Ho passato lì un bel fine settimana, dopo quindici giorni di lezioni a Roma. Ecco la mia rubrica, stratta da "In nome della madre" di Erri de Luca.

    <>

    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio pc fa degli scherzi. Che fine ha fatto la mia rubrica? Bho, riprovo:

      Le donne del nostro popolo si coprono per non esporsi e perdere il bianco segreto della pelle. A me piace invece il segno del sole sul collo dei braccianti, sul dorso delle mani. In queste albe salgo a riceverlo, così il bambino impara la luce, non si spaventerà quando uscirà all’aperto. Gli piace già, sta a pancia in su come i cuccioli. Gli racconto: “Più del giorno ti stupirà la notte. È un grande grembo stracarico di luci. Nelle sere d’estate qualcuna si stacca e viene vicino, fischiando. In mezzo a loro passa una via bianca, un siero di latte, quando lo vedrai vorrai succhiarlo. Pensa che io sono una di quelle luci e intorno a me c’è un ammasso di altre. Così è la notte, una folla di madri illuminate, che si chiamano stelle: di tutte loro, io sono la tua. A guardarle fanno spalancare gli occhi e allargare il respiro. Ma tu non sai ancora cosa è, il respiro. È questo su e giù del petto che ti dondola.”

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Per fortuna questo fine settimana il tempo ci ha graziate e per me non poteva mancare una lUUUUnga e gradevole passeggiata al mare ^_^!!!!
    La mia frase è questa : "La libertà, comincio a capire, consiste nel non rendersi neppure conto di essere liberi" tratta dallo stupendo libro di Laura Fitzgeral "Colazione da Starbuck" ♥ baciiii

    RispondiElimina
  5. che bello il lago di Bracciano!!! nn sono mai stata, ogni anno qnd arriva la primavera è uno dei luoghi che vorrei visitare..prima o poi ;)
    "Gregorius fece scorrere ancora lo sguardo sulla tomba e solo adesso si accorse di un'iscrizione sullo zoccolo, nascosta in parte dall'edera selvatica. Quando la dittatura è una realtà di fatto, la rivoluzione è un dovere. La morte di quel Prado era stata una morte politica? La rivoluzione dei garofani in Portogallo, la fine della dittarua, avevano avuto luogo nella primavera del 1974.." tratto da Treno di notte per Lisbona di Pascal Mercier

    buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Si comincia con le belle gite fuori porta ;)
    Non sono mai stata sul lago di Bracciano, meta anche abbastanza vicina...da mettere nella lista. ;)

    Ti lascio la frase, presa dal libro Amabili resti.

    "Papà lo avvolse nelle lenzuola che avevano ancora il mio odore e ricordò il giorno che l’avevo pregato di dipingere e tappezzare la mia stanza di viola.
    Si ricordò di aver portato lì i vecchi numeri del National Geographic e di averli sistemati negli scaffali bassi della mia libreria ( avevo voluto immergermi nella fotografia naturalistica).
    Si ricordò del breve lasso di tempo prima dell’arrivo di Lindsey, quando in casa c’era solo una bambina.
    “ Lo sai che per papà sei proprio un ometto speciale?” disse aggrappandosi a Buckley.
    Mio fratello si tirò indietro e fissò la sua faccia raggrinzita, le piccole gocce di pianto che luccicavano agli angoli degli occhi.
    Annuì con espressione seria e lo baciò su una guancia.Una cosa così divina che neppure in cielo avrebbero potuto inventarla: un bambino che consolava un adulto".

    Buon lunedì :)

    RispondiElimina
  7. Nel mondo c'è sempre una persona che aspetta l'altra, tanto in mezzo ad un deserto come nelle grandi città. E quando queste persone si incontrano, e i loro occhi si incorciano, rutto il passato e tutto il futuro perdono qualsiasi importanza. (P. Coehlo) lo Zahir

    RispondiElimina
  8. subito la frase!
    "La sola cosa che vince la morte è vivere qualche minuto senza nessuna filosofia, nessuna morale; non più animali nobilitati dal soffio divino, ma solo e semplicemente animali."

    La pensa l'ispettrice Petra Delicado nel romanzo "Gli onori di casa" di Alicia Gimenez Bartlett.
    Questo è l'ultimo libro dell'autrice spagnola, io li ho letti tutti e li consiglio a chi ama il genere. La Bartlett è considerata la Camilleri spagnola, i protagonisti dei suoi romanzi, l'ispettrice Delicado e il fido Garzon, sono personaggi fantastici ai quali vi "affezionerete".
    Se potete, leggete i libri della serie iniziando dal primo, ne vale la pena.

    bacioni!!!

    RispondiElimina
  9. Anche qui oggi c'è il sole.. e il freddo, naturalmente!

    Frase: "Cominciai a pensare alle soluzioni nella vita. La gente che risolveva le cose solitamente aveva molta tenacia e una buona dose di fortuna. Se tenevi duro a sufficienza di solito arrivava anche un po' di fortuna. però la maggior parte delle persone non riusciva ad aspettare la fortuna, quindi rinunciava."

    Da Pulp. Una storia del xx secolo di Charles Bukowski, tradotto da Simona Viciani.

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutte per queste splendide frasi! ^_^

    RispondiElimina
  11. "Viviamo tutti all'oscuro di qualcosa che ci riguarda."
    da "Le luci nelle case degli altri" di Gamberale Chiara

    Ciao!
    :-)

    RispondiElimina

Abbuffiamoci di parole!!!