giovedì 28 novembre 2013

Una Cenerentola dei nostri giorni ^_^

Cari lettori, buongiorno a tutti, siete pronti per il weekend? 
Stasera arriva a Roma la cugina di mio marito, quindi trascorreremo con lei il fine settimana per farle vedere e conoscere le bellezze di questa meravigliosa - seppur caotica - città! 
Però sabato, come potete vedere dal calendario qui a destra, parteciperò all'evento organizzato dall'EWWA, European Writing Women Association, un'associazione giovanissima, nata a settembre su idea di professioniste del settore, tutte italiane. Durante l'evento presenteranno l'associazione, illustreranno i suoi scopi e Cinzia Giorgio ci parlerà del suo ultimo libro, “Orgoglio senza pregiudizio: le ragazze di Jane Austen” (Edizioni Opposto), illustrandoci alcuni personaggi femminili di questa meravigliosa scrittrice. E come non essere presente se si parla della mia autrice preferita? ^_^ Nel pomeriggio, invece, è stato organizzato un workshop di scrittura, ma ho paura che non potrò rimanere. In ogni caso, lunedì vi racconterò com'è andata, intanto faccio un enorme in bocca al lupo a queste donne davvero in gamba!

E ora veniamo a noi. Come promesso ieri su Facebook oggi vi racconto una favola, una favola per adulti! Dopo aver letto il libro di Viviana Giorgi, "Alta marea a Cape Love" ero curiosa di leggere altri romanzi editi da Emma Books, e ho scelto "Le scarpe son desideri" di Mara Roberti e anche stavolta non sono rimasta delusa.

La protagonista, Cecilia, lavora in un famoso negozio di scarpe a Milano, ma le proprietarie sono due zitelle acide che la sfruttano senza farsi troppi problemi. 
Quando arriva a casa, la sera, nonostante la stanchezza, si mette al pc e scrive al misterioso Uomo Tranquillo, che, dalle sue email, sembra l'unica persona al mondo in grado di capirla davvero. A turbare però la vita tranquilla del condominio in cui vive Cecilia arriva un nuovo inquilino, Stefano, e si installa nell'appartamento sotto quello di Cecilia. Stefano è bello da morire ma, all'apparenza, antipatico e maleducato, e soprattutto è pericolosamente affascinante. L'unico problema è che non sopporta il rumore dei tacchi.
I due continuano a incontrarsi e scontrarsi, ma ecco che Cecilia viene distratta da una bella novità che le sorelle acide avevano tentato di tenerle nascosta: Steve Sanz, il più famoso creatore di scarpe dà una festa a cui parteciperanno i più importanti negozi di scarpe della città e Cecilia è invitata. 
Riuscirà a partecipare alla festa che può cambiarle la vita? E chi sceglierà, l'Uomo Tranquillo o il tenebroso vicino?

Come avrete notato si tratta di una favola moderna, se vogliamo è un adattamento alla Cenerentola che tutti conosciamo e amiamo. La stessa protagonista si paragona a lei, e anche qui abbiamo un elemento a cui tutte le donne non rinunciano, quel qualcosa che può cambiare la nostra giornata, che può farci tornare il buonumore: le scarpe.
L'amore delle donne per le scarpe è un argomento che ossessiona psicologi e studiosi, ma solo noi possiamo capire veramente cosa si prova indossando un paio di scarpe che ci fanno sentire uniche e speciali e che, come dice l'autrice, ci innalzano facendoci avvicinare un po' di più al cielo.
Ogni paragrafo è anticipato da frasi di personaggi famosi, che ne dite di questa?

"Gli uomini sono come le scarpe col tacco. Ci sono quelli belli che fanno male, quelli che non ti piacciono fin dall’inizio, quelli irraggiungibili che non potranno mai essere tuoi, quelli che affascinano in partenza ma poi capisci che non sono niente di speciale. E infine quelli che non ti stancherai mai di avere con te."

Sex and the City
Oppure questa:

"I parenti sono come le scarpe: più sono stretti e più ti fanno male."

Totò

Un libro godibile, breve, che si legge in poco tempo, è una favola romantica, che fa sognare. Dopo aver letto "Io prima di te" avevo bisogno di una storia "leggera" e divertente, e la bravissima Mara è riuscita ad accontentarmi. Sapevo come sarebbe andata a finire, ma nonostante questo non riuscivo a smettere di leggere, per assaporare quei momenti piacevoli e anche piccanti che fanno sorridere.
L'unico neo forse riguarda i personaggi di contorno, un po' stilizzati, poco caratterizzati, magari andavano approfonditi un po' meglio, come il fratello di Cecilia o anche le zitelle, ma consiglio comunque questo breve romanzo a chi ha bisogno di coccole e a chi, semplicemente, ha voglia di sognare un po'! ^_^

"Andò in camera con il passo un po’ barcollante per via del vino e aprì l’enorme scarpiera. Sapeva già che cosa cercava. Allungò le mani e prese le scarpe di vernice rossa. Quelle che sua mamma metteva nelle occasioni speciali. Come ballare in soggiorno con suo padre. Cucinare una torta per loro la domenica. Andare a comprare dei fiori. Per sua madre la vita era piena di occasioni speciali. Lei sì che sapeva come guardare le cose dall’altezza giusta. Ma era Gas che aveva ereditato la sua capacità di vivere in modo spensierato, con leggerezza. Cecilia aveva la pesantezza imperdonabile del padre, la sua stessa difficoltà a spiccare il volo. Per questo adorava i tacchi, perché la facevano sentire un po’ più eterea, più leggera.
Indossò le scarpe della madre e si sentì subito meglio. Si guardò nello specchio a figura intera. Era incredibile come le stesse scarpe facessero un effetto diverso su due donne diverse. Sulla madre quelle scarpe rosse erano magiche, sensuali, divertenti, sfrontate. Su di lei invece erano sempre magnifiche, ma più eleganti, raffinate. Erano sensuali, certo, ma non era la sensualità impregnata di allegria che svolazzava intorno alla madre. Era una sensualità diversa, più terrena, azzardata."


21 commenti:

  1. ciao Chiaretta!
    rieccomi, dopo tanto tempo!
    Come sempre recensisci libri che mi ispirano tantissimo; ho bisogno anche io di una lettura divertente e leggera in questo periodo, sarà l'atmosfera del Natale, sarà la voglia di fuga, anche se solo mentale che un libro può dare.
    E poi qui si parla di scarpe, ottimo argomento per noi donne direi:-)! Bella la frase che hai riportato, mi ha fatto venire in mente che anche io ho nella scarpiera un paio di scarpe rosse di vernice che uso poco ma che quando mi metto mi sento subito di buonumore!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, Mirtilla, ci sono scarpe che riescono subito a farci sentire diverse, quasi fossero bacchette magiche!

      Elimina
    2. Ciao Mirtilla! Che piacere riaverti qui, grazie per essere passata a trovarmi ^_^
      Se stai passando un periodo un po' così, allora questo è il libro giusto per te, fidati!
      Eeee le scarpe, la nostra rovina ahahahah
      Ma sai che ultimamente mi è presa la fissa che devo avere un paio di décolleté rosse? Devono essere meravigliose, indossale, cosa aspetti? ;-)
      baci a presto

      Elimina
  2. Grazie Chiara! Era quello che speravo di fare, scrivere una favola romantica che facesse sognare un po'. E hai ragione anche sui personaggi di contorno, il fratello di Cecilia meritava qualche pagina in più, mi ci sono talmente affezionata che chissà mai che non ritorni in qualche altro libro, grazie ai tuoi consigli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mara! Che bello averti nel mio blog :D
      Il tuo intento si è realizzato, credimi! Una bellissima favola romantica e magica :-)
      Sì, devo dire che mi sarebbe piaciuto conoscere un po' meglio Gas, perché è un personaggio interessante e ha sicuramente una storia tutta sua da raccontare... ma il mio è un semplice modesto consiglio da lettrice :-)
      In attesa di vedere il fratellone in un altro romanzo ti auguro buon lavoro!
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Chiaretta come stai?Scusami se è un pò che non mi faccio sentire,ma sono poco anche sul blog,metto le ricette,ma poi non riesco a starci tanto,ho un progetto in atto,e se va bene,sarai la prima a saperlo.un abbraccio grande!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annarè!! Che piacere riaverti qui! Tutto bene, spero anche tu..
      Non ti preoccupare, ti seguo assiduamente su fb, le tue ricette sono sempre fantastiche!
      Adesso però sono curiosa del progetto :P ti faccio un enorme in bocca al lupo!
      Ti abbraccio forte

      Elimina
  4. Sembra un libro carinissimo!E poi parla di scarpe!^^
    Ti dirò, mi ha incuriosita parecchio, sarà che sto passando un momento super stressante ma una favola leggera sarebbe proprio quello mi ci vuole!
    Lo cercherò sicuramente!:D
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao S, benvenuta nel mio blog :-)
      Questo romanzo allora fa proprio per te!! Si trova solo in ebook, ma il prezzo è ottimo!
      Baci, passerò a trovarti

      Elimina
  5. Si...mi ispira!!! Mi piacciono le favole romantiche.....sotto Natale poi!!!!!....ok non c'entra niente ma fa atmosfera!!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby!
      Sotto Natale questa è una storia perfetta da leggere per farsi coccolare :-) c'entra c'entra ahahah
      bacioni

      Elimina
  6. Chiaretta, ma quanto sei impegnata!!! :)
    Sono felice per l'evento, spero che sarà bello, interessante e produttivo ;)

    Una Cenerentola moderna...ogni tanto si ha bisogno di staccare, effettivamente, certo le scarpe non sono la mia passione, visto che vivo costantemente rasoterra! :)

    felice we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Lori! Uuuu hai visto quante cose c'ho da fa'?? :P Speriamo sia organizzato bene, vi terrò informati!

      Sì, so che infatti questo libro non è proprio il tuo genere, ma a volte io ne sento il bisogno... però tesoro mio, su su, comprati una scarpa col tacco, vedrai che ti conquisteranno ;-)

      un abbraccio e buon weekend

      Elimina
  7. Ciao Chiara, anche a me piace molto Jane Austen! Interessante l'evento a cui parteciperai attendiamo un post a riguardo! ;) Questo libro sembra davvero delizioso, ci farò un pensierino... E poi la frase di Sex and the City: la adoro! :) Ciao cara, baci baci! Felice weekend! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ila! Piace anche a te? Io la amo :-) L'evento mi ispirava molto e ho chiesto subito di partecipare. Lunedì vi ragguaglierò ^_^
      Il libro di Mara Roberti è una favola perfetta per chi vuole distrarsi e sognare. La frase tratta da Sex&The City è azzeccatissima!!
      Grazie, bacioni a te e buon weekend

      Elimina
  8. Il tuo è un blog molto interessante, ti seguirò con piacere!
    Fiorenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fiorenza, benvenuta nel mio blog, è un piacere averti qui! Sono contenta che ti piaccia il mio blog :-)
      A presto

      Elimina
  9. Adoro la frase di Sex and the City!!!!!!!!
    baci e buon we in giro per Roma
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella la frase vero?
      Niente giro per Roma purtroppo :-/
      bacioniii

      Elimina
  10. Apparentemente mi sono persa questa post, eppure non mi è nuovo.. Sarà mica stato uno di quei casi in cui, dopo essermi impegnata a scrivere un commento, blogger se l'è mangiato? ;)
    Comunque è un e-book, giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah tutto può essere, con Blogger non si sa mai ;-)
      Sì cara, i libri di Emma Books sono unicamente digitali ^_^

      Elimina

Abbuffiamoci di parole!!!