lunedì 20 ottobre 2014

Voli acrobatici e pattini a rotelle

Buoooongiorno carissimi lettori, come state? Passato un bel weekend? Sapete cosa ho fatto io ieri? Rafting!!! Ci credereste?? Non so come mi sia convinta a farlo, ma ragazzi, è stato supermegadivertente :D
Sveglia alle 6, partenza alle 7, destinazione: Centro Rafting Cascata delle Marmore. Lì ci hanno fatto prima una lezione teorica sulla sicurezza e poi una lezione pratica a terra. L'unico problema è che, essendo in 11, ci hanno dovuto dividere, perché su ogni gommone vanno 6 persone, quindi siamo capitati con persone che non conoscevamo e che, oltretutto, erano alquanto scoordinati e scambiavano la destra con la sinistra. PANICO O.O Non volevo più farlo!! Alla fine per fortuna è andato tutto bene, l'unico mio timore era cadere e, in effetti, uno del nostro gruppo è caduto in acqua ma l'abbiamo recuperato immediatamente, mentre una ragazza di un altro gommone cadendo ha bevuto molta acqua e si è spaventata. 
A parte questi inconvenienti, da mettere in conto, mi sono divertita da matti e sono sicura che lo rifarò! :-)
Ecco a voi qualche foto!






Dai, ora parliamo di cose serie. Qualcuno ha letto l'ultimo libro di Fannie Flagg? Titolo lunghissimissimo: Voli acrobatici e pattini a rotelle a Wink's Phillips Station.



Sookie ha sposato l'ultima delle sue figlie e vuole godersi un po' di meritato riposo. La vita scorre tranquilla a Point Clear, Alabama, anche se la protagonista deve gestire l'anziana esuberante madre, Lenore. Un giorno, la sua relativamente tranquilla esistenza, viene sconvolta da una lettera in cui viene rivelato a Sookie che la sua vera madre non è Lenore. Inizia così un viaggio, di Sookie e del lettore, alla scoperta della famiglia di origine della protagonista, che ci riporta indietro ai primi del '900, quando Stanislaw Jurdabralinski si trasferisce in America dalla Polonia. Scopriamo che la famiglia Jurdabralinski si fece un nome grazie alla loro famosa stazione di benzina a Pulaski, Wisconsin. La stazione divenne addirittura leggendaria quando a rilevarla furono le quattro figlie femmine, dato che il maschio di casa dovette partire per la guerra. Anche le donne di casa però, essendo esperti piloti di aerei, si arruolarono nelle WASP (Women Airforce Service Pilots), organizzazione pionieristica di donne pilota durante la seconda guerra mondiale.
Sookie scopre così di avere sangue polacco e, nonostante lo shock iniziale, accetta le sue origini.

La Flagg continua a essere una delle mie autrici preferite nel panorama narrativo contemporaneo. A qualcuno potrà sembrare noiosa e ripetitiva, dato che le storie sono sempre ambientate in Alabama, sua terra d'origine, e per il fatto che nei suoi romanzi compaiono personaggi ricorrenti (anche in quest'ultimo troviamo Dena Nordstrom, protagonista di Pane cose e cappuccino dal fornaio di Elmwood Springs). Invece queste sono le caratteristiche che più mi attraggono di questa autrice: il fatto di ritrovarmi sempre catapultata nello stesso mondo, capace di trasmettermi serenità e pace e di ritrovare personaggi che ho amato negli altri romanzi, anche se solo di sfuggita, mi dona tranquillità, è come sentirsi a casa.
Nel suo ultimo libro, troviamo due piani narrativi che si intrecciano in maniera fluida e sapiente: abbiamo la storia che si svolge nei nostri giorni, quella di Sookie, e la storia passata che riguarda gli Jurdabralinski.
I personaggi sono descritti egregiamente, i nomi sono tanti, ma si distinguono con facilità e vi assicuro che imparerete ad amarli tutti. Lo stile, come sempre, non delude: è scorrevole, brillante (Lenore è spassosissima!), ironico, ma anche commovente e toccante.
La storia delle WASP mi è entrata nel cuore e mi è venuta voglia di saperne di più: d'altra parte parliamo delle prime donne pilota della storia umana!!
L'unica nota negativa è che nel finale l'autrice si dilunga troppo, ogni volta pensavo che stesse per finire (perché la fine degli ultimi capitoli era un degno finale), invece il brodo si allunga un pochino. Anche se un romanzo ti piace e non vorresti che finisse mai, questo non vuol dire che si può tirare la corda all'infinito. Vi assicuro che però è un dettaglio, che non rovina l'atmosfera del libro!
Vi appassionerete sicuramente a questa coinvolgente storia familiare :-)

Prima di lasciarvi una frase del romanzo, vi ricordo il contest di Halloween. In premio uno splendido libro horror e una menzione speciale nel programma radio La Giovane Italia. Se avete problemi a lasciare un commento sotto al post, scrivete alla mia email: lerecensionidichiara@gmail.com

"Grazie al dottor Shapiro, concluse, aveva imparato che il successo di una persona non si misura dai traguardi raggiunti bensì dagli ostacoli superati. [...] non era un punto di riferimento in società né una ballerina classica ricca e famosa, però suo marito e i suoi figli la amavano. Sinceramente, cosa si poteva desiderare di più?"


Titolo: Voli acrobatici e pattini a rotelle a Wink's Phillips Station
Autore: Flagg Fannie
Prezzo: € 18,50
Dati: 2014, 393 p., rilegato
Traduttore: R. Zuppet
Editore: Rizzoli (collana Rizzoli best)
Disponibile in eBook a € 9,99

10 commenti:

  1. Rafting? Che spettacolo! E' da una vita che sogno di farlo!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Chiara!
    Dato che tu sei esperta di quest'autrice puoi chiarirmi una cosa che ancora non ho capito?
    Dato che parli di personaggi ricorrenti, c'è un ordine in cui vanno letti?
    Io di suo per ora ho letto solo "Hamburger e miracoli sulle rive di Shell Beach" e non so se mi sono persa qualche collegamento...
    Prima di leggere questo ad esempio, mi consigli di leggere prima "Pane cose e cappuccino dal fornaio di Elmwood Springs" o, anche se sono collegati, sono libri indipendenti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima!
      Oddio un'esperta :"> direi piuttosto una divoratrice dei suoi romanzi ^_^
      Comunque guarda, io figurati che sono partita da "Torta al caramello in Paradiso" (2007) e poi sono andata a ritroso. Vai tranquilla, puoi partire da qualsiasi romanzo, non c'è un ordine cronologico relativo ai personaggi. In questo per esempio Dena Nordstrom è una figura di contorno, non ha una storia sua all'interno del romanzo.
      Quindi sì, sono libri indipendenti ;-)

      Elimina
  3. Ciao Chiara... che bella esperienza che hai fatto!!! Hai rischiato un po', è vero, ma ne è valsa la pena. Quanto al libro che suggerisci, non l'ho letto. Di questa autrice ne ho letti un paio e non mi sono dispiaciuti affatto. Ci faccio un pensierino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania :-)
      Sì, un'esperienza davvero eccitante!!
      La Flagg è un'autrice che non mi delude mai, straconsigliata!!
      baciii

      Elimina
  4. Ciao Chiara, dev'essere bellissimo fare rafting.. e poi le Cascate delle Marmore è un luogo favoloso.. ci sono stata qualche anno fa *-*
    E' da tempo che vorrei leggere qualcosa di questa autrice.. i suoi libri sembrano molto carini e le cover sono sempre molto allegre ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, che piacere averti qui ^_^
      Anch'io l'anno scorso avevo fatto uno splendido percorso alle Cascate delle Marmore, ma non avrei mai pensato di fare rafting.. e invece :D
      Hai ragione, le copertine dei libri della Flagg trasmettono allegria! Ti consiglierei di partire da "Torta al caramello in Paradiso" ;-)
      ciaooo

      Elimina
  5. Ciao Chiara! Come sai la Flagg è il nostro amore comune. Anche se di libri suoi non ne ho letti tantissimi. Questo lo voglio assolutamente, farò una puntata in libreria al più presto.
    Ps I love rafting!!!!

    Un besito

    Salvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Salvia :-)
      Se lo leggi fammi sapere cosa ne pensi, sono curiosa!
      baciii

      Elimina

Abbuffiamoci di parole!!!